sabato

5

settembre 2009

46

COMMENTS

Un Bug su Repubblica.it permette a chiunque di far visualizzare notizie false!

Pubblicato in Internet e Social Network, Personale

Bug su Repubblica.it

Immaginate che un qualsiasi estraneo alla redazione possa far visualizzare articoli e contenuti sul sito de La Repubblica, ora immaginate quali usi potrebbe farne, soprattutto a livello politico, e quali ne sarebbero le conseguenze. Una bufala diffusa utilizzando come strumento il sito Repubblica.it, quanti non la prenderebbero per vera?  Tutto questo purtroppo è possibile, e occorre diffondere la notizia, sopratutto tra gli uteni meno esperti!

Qualche giorno fa navigando nel sito de LaRepubblica ho scoperto la presenza di una falla nell’area ricerca. Si tratta di un semplice bug di tipo XSS, ma che la cui presenza, su un sito così di rilievo, permetterebbe ad utenti malentinzionati di effettuare attacchi di phishing (truffe online) o di pubblicare notizie false che, se provenienti da un sito del genere, non ci metterebbero molto a fare il giro della rete come vere.

Andando ad effettuare una ricerca nel sito del quotidiano, la parola cercata viene passata alla pagina dei risultati tramite l’indirizzo, in questo modo:

http://ricerca.repubblica.it/repubblica?query=PAROLACERCATA&view=archivio

Andando a sostituire nell’indirizzo della pagina del codice html o javascript, al posto della parola cercata, questo verrebbe poi eseguito nella pagina dei risultati senza alcuna precauzione. Facendo in questo modo, inserendo il codice javascript opportuno nell’indirizzo, è possibile modificare totalmente la pagina dei risultati.

Chiunque sfruttando questo bug può ad esempio far comparire un annuncio del tipo “ATTENZIONE: dal prossimo mese Repubblica.it diventa a pagamento, clicca qui per abbonartitruffando così i visitatori di Repubblica.it. O può addirittura far comparire notizie false spacciandole per vere. Basterebbe poi linkare la pagina di Repubblica modificata su Facebook o ad esempio su OkNotizie, e poi attendere che questa faccia il giro del mondo grazie all’effetto amplicatore della rete.

Dopo diverse prove sono riuscito, sfruttando il bug scoperto, a far visualizzare una notizia falsa su Repubblica.it:

Bug su Repubblica.it

Chi andrebbe a dubitare di una notizia, se l’url di provenienza fosse proprio http://ricerca.repubblica.it? L’utente medio ci sarebbe cascato in pieno!

Potete verificare voi stessi andando a questo indirizzo: http://ricerca.repubblica.it/repubblica?query=Berlusconi:%20Lascio%20la%20politica
%20-%20LaRepubblica.it%3C/title%3E%3C/head%3E%3Cbody%3E%3Cimg%20
src=http://www.valentinomarangi.com/larepubblica.jpg%3E%3
Cbr%3E%3Cbr%3E%3Cbr%3E%3C/body
%3E%3C/html%3E&view=archivio

Ho segnalato il problema alla redazione di Repubblica.it, ma non ho ricevuto alcuna risposta. Finché la falla non sarà corretta occhio alle notizie che vi linkano provenienti da Repubblica.it!

EDIT 5/09/2009 23.14: Richiamando file esterni dall’url adesso compare una pagina di errore (Errore 403), nessuna comunicazione ancora dalla redazione. Inserendo comunque del codice tramite l’url questo non viene ancora filtrato.

Ne parlano:
Dario Salvelli
Mauro Rubin su Plumfake
Massimo Mantellini su ManteBlog
Marco Montemagno su FriendFeed
Geekissimo
Andrea Sacchini
Pino Bruno
SetteB
Vittorio Pasteris
I diari dello scooter
Corriere del Mezzogiorno [Info]
Pazzo per Repubblica
Pensieri ad alta voce
A Tutto Blog
Hacker Journal n.185
MondoInformatico
Anti-Phishing Italia

46 Comments

  1. baingio

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>